Tango

Tangueando

Links delle milonghe di alcune città  

 Milonghe di Roma

Milonghe di Varsavia

Milonghe a Vienna

Quelli/e che… nelle milonghe…

Le donne.

Quelle che entrano in milonga con le infradito.

Quelle che ballano con i moon boot (sono maestre).

Quelle che se la tirano.

Quelle che solo il telefonino.

Quelle che calze e maglioncino di lana.

Quelle che ma dove hanno trovato quel vestito.
Quelle che il vestito non lo hanno proprio messo.
Quelle che masticano la gomma.
Quelle che ballano e guardano gli altri.
Quelle che non hanno fatto solo un’ora di lezione (si ce ne sono).
Quelle che nella cortina parlano tra loro e non mirano nessuno.
Quelle che nella cortina vanno al bar.
Quelle che ti guardano e poi ti dicono di no .
Quelle che ballano di traverso.
Quelle che le hai fatte ballare per beneficenza, poi ti invitano nella tanda di Varela, puntuali.
Quelle che ti piacciono ma non ti mirano.
Quelle che la maglietta con i lustrini (ti fottono la camicia).
Quelle che la collana massiccia sul petto.
Quelle che sono un pesciolino.
Quelle che con lingua di fuori per il maestro.
Quelle che ballano solo tra di loro.
Quelle che Le Porter

Gli uomini.

Quelli che se la tirano.
Quelli che insegnano.
Quelli che io sono io e voi non siete un cazzo.
Quelli che io sono un maestro, largo.
Quelli che entrano in ronda dandoti le spalle.
Quelli che che cosa è la ronda, quella militare?
Quelli che non rispettano la ronda.
Quelli che si fermano nella ronda per fare tutte le figure (figuracce) che hanno imparato.
Quelli che prendono tanto spazio e mettono ansia.
Quelli che con la faccia verso la ballerina.
Quelli che tornano indietro.
Quelli che con gli occhi chiusi.
Quelli che sono bradipi.
Quelli che ti rubano il posto davanti a te.
Quelli che spezzano la schiena alla ballerina.
Quelli che con i jeans la serata di gala.
Quelli che ballano solo tra di loro.

       I T.D.J. (Tango Dj)

Quelli che a cui hanno venduto un computer e quindi passano i brani, perché hanno un computer…
Quelli che sono sordi.
Quelli che alzano il trimmer dei bassi.
Quelli che sono da discoteca e non da tango.
Quelli che hanno l’uccello piccolino alzano il volume e si sentono cazzuti.
Quelli che non si tolgono mai le cuffie.
Quelli che non guardano la pista solo il pc.
Quelli che non staccano il culo dalla sedia.
Quelli che vanno a ballare.
Quelli che gli si interrompono i brani una, due, tre, …, volte. Quelli che bevono (si ce ne sono).
Quelli che dirigono l’orchestrata.
Quelli che prendono la tanda su internet.
Quelli che la notte hanno scaricato un brano poi te lo vogliono far ballare.
Quelli che sono scolastici.
Quelli che mettono quattro milonghe.
Quelli che non creano l’atmosfera.
Quelli che mettono il primo brano sconosciuto e imballabile per non farti mirare e ballare.
Quelli che mettono i brani per farti andare via.
Quelli che … anonimi.
Quelli che ma chi lo ha chiamato…
Quelli che.